Percorso delle Arti Performative

Una splendida passeggiata alla scoperta di attori, ballerini, musicisti…

In questo percorso sono presenti le tombe di numerosi personaggi che si sono distinti nelle arti performative e che oggi riposano presso il cimitero Acattolico a Roma.

Un percorso composto da 13 tappe nel quale passeggiare attraverso celebrità del mondo dello spettacolo . Questo itinerario richiede circa 60 minuti per essere percorso.

Percorso arti performative

Una splendida passeggiata alla scoperta di attori, ballerini, musicisti…

In questo percorso sono presenti le tombe di numerosi personaggi che si sono distinti nelle arti performative e che oggi riposano presso il cimitero Acattolico a Roma.

Per conoscere a fondo la storia delle singole tombe, clicca sui nomi nell’elenco qui in basso oppure visita la pagina del nostro archivio tombe.

Il percorso delle arti performative

  1. Milloss, Aurél (1906-1988) – coreografo e ballerino ungherese, ha contribuito alla rinascita del balletto italiano, ha lavorato nei maggiori teatri italiani ed è stato primo ballerino e in seguito direttore del Teatro dell’Opera di Roma – V; 2; 18
  2. Borissenko, Evgenija Fëdorovna aka Jia Ruskaja (1902-1970) – ballerina russa naturalizzata italiana, fondatrice dell’Accademia nazionale di danza di Roma, di cui è stata direttrice fino alla morte – V; 15; 3
  3. Jacopetti, Gualtiero (1919-2011) – regista e documentarista italiano, ha inaugurato insieme a Franco Prosperi e Paolo Cavara il filone del Mondo movie (Shockumentary) col documentario Mondo Cane – V; 15; 11
  4. Lee, Belinda (1935-1961) – attrice inglese morta giovanissima in un incidente stradale; tra i suoi film si ricordano La lunga notte del ’43, Fantasmi a Roma e I magliari – V; 15; 11
  5. Harrison, John “Peter” Mosman (1922-1966) – attore e traduttore australiano, uno dei fondatori della prima compagnia teatrale shakespeariana a Roma – 1; 11; 38
  6. Scharoff, Pietro (1886-1969) – attore e regista russo naturalizzato italiano, è stato aiuto regista di Stanislavskij presso il Teatro d’Arte di Mosca, in Italia ha fondato la Compagnia stabile del Teatro Eliseo e gli è stata dedicata l’Accademia d’arte drammatica Pietro Scharoff – 1; 2; 27
  7. Planitz, Clotilde von der (1892-1974) – ballerina espressionista tedesca, moglie del ballerino Aleksandr Sacharov, con cui ha insegnato all’Accademia Musicale Chigiana di Siena negli anni ’50 – 1; 1; 34
  8. Sacharov, Aleksandr Semënovič (1884-1963, Sacharoff negli archivi del Cimitero) – ballerino e coreografo russo/apolide, marito della ballerina Clotilde von der Planitz, con cui ha insegnato all’Accademia Musicale Chigiana di Siena negli anni ’50 – 1; 1, 34
  9. Foà, Arnoldo (1916-2014) – regista e attore italiano, ha lavorato in teatro, per il cinema e in televisione, ha contribuito alla nascita della Radio RAI dopo la fine dell’EIAR – 2; 2; 7
  10. Kalnins, Mirzda (1912-1974) – ballerina e insegnante di danza lettone naturalizzata italiana, è stata prima ballerina al Teatro dell’Opera di Roma e all’Opera Nazionale lettone di Riga – 2; 16; 19
  11. Komissarževskij, Fëdor Petrovič (1831-1905, Fyodor Komissarzhevsky/Teodoro Komisarjevsky negli archivi del Cimitero) – cantante lirico e insegnante di arte scenica russo, padre dell’attrice Vera F. Komissarževskaja e del regista Fëdor F. Komissarževskij – 2; 15; 27
  12. Popescu, Gladys Marion (1919-2000) – showgirl e attrice romena, ha lavorato in teatro, tv e cinema – 3; 1; 6; 14
  13. Haieff, Aleksej (1914-1994, Alexei Haieff negli archivi del Cimitero) – compositore russo naturalizzato americano, il suo “Divertimento” (1944) è stato coreografato da George Balanchine – 3; 2; 4; 12

Dettagli


Durata: 60 minuti

Difficoltà: Facile

Suggerimenti: Il percorso copre diverse zone del cimitero. Molte tombe non sono sul sentiero principale e occorre utilizzare i riferimenti di posizione o la foto per individuarle. Durante il tour all’interno del cimitero è severamente vietato fumare, bere e consumare vivande, appoggiarsi alle tombe o sedersi sulle stesse e fare filmati. Per informazioni sulla tipologia delle foto consentite, potete rivolgervi al Centro Visitatori. Si consiglia inoltre di indossare scarpe comode per la passeggiata e di prestare attenzione alle grandi radici sui sentieri, in particolare in questa zona e di munirsi di crema protettiva durante il periodo più caldo.

Itinerario del percorso


Di seguito puoi trovare le tombe da visitare in questo percorso:

  1. Milloss Aurel
  2. Coreografo e ballerino ungherese; ha contribuito alla rinascita del balletto italiano e lavorato nei maggiori teatri. Leggi di più

    Zona: V Fila: 2 Posizione: 18

  3. Jacopetti Gualtiero
  4. E’ stato un giornalista, regista e documentarista italiano. Leggi di più

    Zona: V Fila: 15 Posizione: 12

  5. Lee Belinda
  6. Attrice inglese, tra i suoi film si ricordano: La lunga notte del ’43, Fantasmi a Roma e I magliari. Leggi di più

    Zona: V Fila: 15 Posizione: 12

  7. Scharoff Pietro
  8. Attore e regista russo, è stato aiuto regista di Stanislavskij presso il Teatro d’Arte di Mosca; in Italia ha fondato la Compagnia stabile del Teatro Eliseo e gli è stata dedicata l’Accademia d’arte drammatica Pietro Scharoff. Leggi di più

    Zona: 1 Fila: 2 Posizione: 27

  9. Von Der Planitz Clotilde
  10. Ballerina espressionista tedesca, moglie del ballerino Aleksandr Sacharov, con cui ha insegnato all’Accademia Musicale Chigiana di Siena negli anni 50. Leggi di più

  11. Sacharoff Alexandre
  12. Ballerino e coreografo russo/apolide, marito della ballerina Clotilde von der Planitz, con cui ha insegnato all’ Accademia Musicale Chigiana di Siena negli anni ’50. Leggi di più

  13. Foà Arnoldo
  14. Regista e attore italiano, ha lavorato in teatro, per il cinema e in televisione. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 2 Posizione: 7

  15. Kalnins Mirdza
  16. Regista e attore italiano, ha lavorato in teatro, per il cinema e in televisione. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 2 Posizione: 7

  17. Komissarzhevsky, Fyodor Petrovich
  18. Cantante lirico e insegnante di arte scenica, padre dell’ attrice Vera Komissarevskaja e del regista Fëdor Komissarevskij. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 15 Posizione: 27

  19. Popescu Gladys Marion
  20. Showgirl e attrice romena, ha lavorato in teatro, tv e cinema. Leggi di più

    Zona: 3 Riquadro: 1 Fila: 6 Posizione: 14

  21. Haieff Alexei
  22. Compositore russo naturalizzato americano, il suo Divertimento (1944) è stato coreografato da George Balanchine. Leggi di più

    Zona: 3 Riquadro: 2 Fila: 4 Posizione: 12

  23. Lindsay Keith Kemp
  24. Compositore russo naturalizzato americano, il suo Divertimento (1944) è stato coreografato da George Balanchine. Leggi di più

    Zona: 3 Riquadro: 2 Fila: 4 Posizione: 12

  25. Borissenko Eugenia Conosciuta Come Ruskaja Jia
  26. Ballerina, coreografa e insegnante russa, fuggì dalla Russia appena dopo la Rivoluzione d’ Ottobre. Leggi di più

    Zona: V Fila: 15 Posizione: 3
Istruzioni per leggere la posizione di una tomba

Tutte le tombe del Cimitero Acattolico possono essere localizzate attraverso i dettagli sulla posizione che si possono leggere all’interno di ogni singola scheda del defunto o scheda della tomba stessa.

La posizione si individua attraverso 4 dati fondamentali:

La Zona ( )

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

La Fila ( )

La Posizione ( )

 

 

La Zona ( )

Il cimitero Acattolico di Roma è suddiviso in 5 grandi Zone. Tutte le zone sono delimitate dai sentieri percorribili, pertanto sono molto facili da individuare.

Attenzione: Si ricorda che la Zona Antica essendo uno spazio non ordinato non rientra nei canoni di posizionamento validi per le altre zone, pertanto si dovrà fare riferimento esclusivamente alla mappa del percorso e alla foto per individuare la tomba.

 

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

Il riquadro è strettamente correlato alla Terza Zona del cimitero.

Questa zona è suddivisa in 4 quadranti numerati come visibile in questa mappa.

Soltanto le tombe presenti nella terza zona avranno il riquadro indicato nelle informazioni di posizione.

In tutte le altre tombe il campo che indica il riquadro sarà vuoto/non visibile.

Si ricorda che per individuare qualsiasi tomba è sempre possibile fare riferimento alla mappa del percorso e alla foto nelle schede dei percorsi.

 

 

 

La Fila ( )

Le tombe nel cimitero sono disposte per la maggior parte su file ordinate.

Fanno eccezione la Zona Antica e le tombe disposte lungo le mura, ad esempio gli ossari.

Per contare il numero di fila è necessario fissare come riferimento la parte inferiore del cimitero. Il cimitero acattolico infatti si estende su una leggera pendenza (tranne la zona Antica che è piana ma essa non presenta una divisione in file).

La prima fila sarà sempre quella al livello più basso rispetto le altre.

Una volta individuata la prima fila sarà facile contare tutte le altre.

 

 

La Posizione ( )

Serve per individuare la tomba all’interno della fila di riferimento.

La posizione si individua contando le tombe da sinistra verso destra.

Il conteggio deve essere effettuato partendo sempre dall’estremità sinistra della zona dove si trova la tomba.

 

 

 

Menu