La Zona Antica

La Zona Antica ( A )

L’ ingresso principale per i visitatori si trova nella Zona Vecchia, ma girando a sinistra si passa il Centro Visitatori e si prosegue attraverso l’arco del muro da dove si arriva subito nella Parte Antica. Come suggerisce il nome, questa è la parte più antica del Cimitero e si affaccia sulla bellissima e antica piramide romana di Caio Cestio. Il giardino in questa zona è pianeggiante e prevalentemente erboso e le tombe sono sparse in modo molto informale. Qui è dove è stata registrata la prima sepoltura, quella del Dott. Arthur da Edimburgo che ebbe luogo nel 1716, anche se purtroppo la tomba non esiste più. La maggior parte dei defunti sepolti qui erano membri protestanti della corte del Re Giacomo III d’Inghilterra e d’Irlanda in esilio a Roma dal 1718, oppure stranieri che visitavano Roma durante il loro Grand Tour.

È probabile che fossero molte di più le persone sepolte in questa zona e che le loro tombe non siano rimaste integre nel tempo. Alcuni di loro potrebbero essere stati sepolti nella zona direttamente di fronte alla Piramide – questa ipotesi trova riscontro in un ossario che contiene i resti di George Langton, un giovane gallese morto nel 1738,  originariamente sepolto alla base della piramide e successivamente spostato.

La più antica lapide sopravvissuta è quella del giovane nobile di Hannover, George Werpup ed è datata 1765. In quel periodo era proibito dalle autorità papali che i protestanti avessero una croce o qualsiasi riferimento alla vita ultraterrena sulle pietre tombali. Pertanto gli scalpellini fecero uso di altri simboli sui monumenti: piante d’ulivo, che simboleggiano la pace, oppure l’ uroboro, il serpente che mangia la sua coda, che ha il significato di infinito o di integrità spirituale e altro ancora…

Sono molto importanti anche tutte le lapidi ispirate a modelli classici. Ad esempio il monumento ad Anne Synnot, è una copia dell’ antico sarcofago romano di Scipione. Quest’area contiene lapidi di Piranesi e Thorwaldsen, nonché quelle di due giovani membri della Famiglia von Humboldt e quella del poeta romantico inglese John Keats. Nel 1821 questa zona fu chiusa dalle autorità papali che dal 1822 assegnarono una piccola area di terra ai protestanti per la sepoltura dei loro morti – l’ area ora conosciuta come Zona Vecchia.

Gli amanti della natura noteranno la bellissima gamma di alberi secolari in questa zona – grandi pini, allori, cipressi e cercis siliquastrum, meglio conosciuti come alberi di Giuda, che producono splendidi fiori rosa in primavera. Poiché questa zona confina con gli uffici del vicino rifugio per i gatti, è quasi sempre possibile vedere uno o due felini sonnecchiare.

Per conoscere a fondo la storia delle singole tombe clicca sui nomi nell’elenco qui in basso, oppure visita la pagina del nostro archivio tombe.

Mappa del percorso

  • Utilizza 2 dita per muovere la mappa
  • Fai tap su Satellite per attivare la rotazione
  • Fai tap sui numeri per scoprire il nome del defunto in quel luogo

Dettagli


Durata: Circa 30 minuti.

Difficoltà: Facile

Suggerimenti: Il percorso copre soltanto la Zona Antica. Molte tombe non sono sul sentiero principale e occorre utilizzare i riferimenti di posizione o la foto per individuarle. Durante il tour all’interno del cimitero è severamente vietato fumare, bere e consumare vivande, appoggiarsi alle tombe o sedersi sulle stesse e fare filmati. Per informazioni sulla tipologia delle foto consentite, potete rivolgervi al Centro Visitatori. Si consiglia inoltre di indossare scarpe comode per la passeggiata e di prestare attenzione alle grandi radici sui sentieri, in particolare nella Zona Seconda e di munirsi di crema protettiva durante il periodo più caldo.

Itinerario del percorso


Di seguito puoi trovare le tombe da visitare in questo percorso:

  1. Von Humboldt, Gustavo Frederico Costantino
  2. Figlio del diplomatico Wilhelm von Humboldt, fondatore dell’ Università Humboldt di Berlino. Leggi di più

  3. Von Humboldt, A.A.F.C. Wilhelm
  4. Figlio del diplomatico Wilhelm von Humboldt, fondatore dell’Università Humboldt di Berlino. Leggi di più

  5. Severn, Joseph
  6. Console britannico, pittore e amico di John Keats, ha assistito il poeta a Roma negli ultimi mesi della sua malattia. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 65

  7. Keats, John
  8. Una delle figure principali della seconda generazione dei poeti Romantici, insieme a Lord Byron e Percy Bysshe Shelley. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 51

  9. Langton, George Lewis
  10. La prima sepoltura nel Cimitero della quale abbiamo ancora traccia. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 1

  11. Shelley, William
  12. Figlio della famosa scrittrice Mary Shelley e del poeta Percy Bysshe Shelley. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 39

  13. Werpup, Georg Anton Friedrich Von
  14. Fu Revisore dei Conti di Hannover Canzlei nel 1760 e Consigliere nel 1762. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 2

  15. Macdonald, James
  16. Aristocratico scozzese. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 3

  17. Synnot, Walter (Sir)
  18. Sir Walter Synnot nasce nel 1742 a Ballymore, Contea Westmeath. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 54

  19. Bowles, William Sidney
  20. Fu l’erede di Burford House, Shropshire, Inghilterra e divenne il marito di Elizabeth Rushout nel 1797. Leggi di più

    Zona: A Posizione: 18
Istruzioni per leggere la posizione di una tomba

Tutte le tombe del Cimitero Acattolico possono essere localizzate attraverso i dettagli sulla posizione che si possono leggere all’interno di ogni singola scheda del defunto o scheda della tomba stessa.

La posizione si individua attraverso 4 dati fondamentali:

La Zona ( )

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

La Fila ( )

La Posizione ( )

 

 

La Zona ( )

Il cimitero Acattolico di Roma è suddiviso in 5 grandi Zone. Tutte le zone sono delimitate dai sentieri percorribili, pertanto sono molto facili da individuare.

Attenzione: Si ricorda che la Zona Antica essendo uno spazio non ordinato non rientra nei canoni di posizionamento validi per le altre zone, pertanto si dovrà fare riferimento esclusivamente alla mappa del percorso e alla foto per individuare la tomba.

 

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

Il riquadro è strettamente correlato alla Terza Zona del cimitero.

Questa zona è suddivisa in 4 quadranti numerati come visibile in questa mappa.

Soltanto le tombe presenti nella terza zona avranno il riquadro indicato nelle informazioni di posizione.

In tutte le altre tombe il campo che indica il riquadro sarà vuoto/non visibile.

Si ricorda che per individuare qualsiasi tomba è sempre possibile fare riferimento alla mappa del percorso e alla foto nelle schede dei percorsi.

 

 

 

La Fila ( )

Le tombe nel cimitero sono disposte per la maggior parte su file ordinate.

Fanno eccezione la Zona Antica e le tombe disposte lungo le mura, ad esempio gli ossari.

Per contare il numero di fila è necessario fissare come riferimento la parte inferiore del cimitero. Il cimitero acattolico infatti si estende su una leggera pendenza (tranne la zona Antica che è piana ma essa non presenta una divisione in file).

La prima fila sarà sempre quella al livello più basso rispetto le altre.

Una volta individuata la prima fila sarà facile contare tutte le altre.

 

 

La Posizione ( )

Serve per individuare la tomba all’interno della fila di riferimento.

La posizione si individua contando le tombe da sinistra verso destra.

Il conteggio deve essere effettuato partendo sempre dall’estremità sinistra della zona dove si trova la tomba.

 

 

 

Menu