La Seconda Zona

La Zona Seconda ( II )

Nell’ossario in cima a questa zona, lungo le Mura Aureliane, troviamo i resti di numerosi stranieri che hanno combattuto con GaribaldiArthur Bennj, un giornalista polacco, Bartolomeo Rozat dalla Svizzera e  l’inglese John Scholey. Nelle vicinanze si trova la maestosa tomba dello storico norvegese Peter Andreas Munch, zio del famoso artista Edvard. Come nelle altre zone, i visitatori devono fare attenzione alle radici degli alberi e sostenersi utilizzando i corrimano durante la discesa.

In alto in questa zona, troviamo diversi esempi di lantana camara con fiori bianchi, rosa e arancioni. Ha la reputazione di essere una pianta infestante, ma non sembra sfuggire al controllo all’interno del Cimitero e fornisce fiori colorati da aprile a ottobre. La zona diventa più boscosa verso la fine, dove possiamo trovare il sarcofago, splendidamente dettagliato, dell’architetto tedesco Gottfried Semper e le tombe di alcuni scrittori italiani – Amelia Rosselli, Luce d’Eramo e Dario Bellezza. Numerose tombe in questa zona sono contornate da piante di gelsomino, mentre altre sono ornate da cespugli di rose, in alcuni casi anche molto antichi.

Per conoscere a fondo la storia delle singole tombe clicca sui nomi nell’elenco qui in basso oppure visita la pagina del nostro archivio tombe.

Mappa del percorso

  • Utilizza 2 dita per muovere la mappa
  • Fai tap su Satellite per attivare la rotazione
  • Fai tap sui numeri per scoprire il nome del defunto in quel luogo

Dettagli


Durata: Circa 30 minuti.

Difficoltà: Facile

Suggerimenti: Il percorso copre soltanto la Zona Seconda. Molte tombe non sono sul sentiero principale e occorre utilizzare i riferimenti di posizione o la foto per individuarle. Durante il tour all’interno del cimitero è severamente vietato fumare, bere e consumare vivande, appoggiarsi alle tombe o sedersi sulle stesse e fare filmati. Per informazioni sulla tipologia delle foto consentite, potete rivolgervi al Centro Visitatori. Si consiglia inoltre di indossare scarpe comode per la passeggiata e di prestare attenzione alle grandi radici sui sentieri, in particolare in questa zona e di munirsi di crema protettiva durante il periodo più caldo.

Itinerario del percorso


Di seguito puoi trovare le tombe da visitare in questo percorso:

  1. Rosselli Amelia
  2. Poetessa plurilingue e traduttrice anglo-italiana, figlia dell’ antifascista Carlo Rosselli. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 8 Posizione: 8

  3. Mangione Lucette, In Arte Luce D’Eramo
  4. Pseudonimo di Lucette Mangione, scrittrice italiana. Leggi di più

  5. Semper, Gottfried
  6. Architetto, tra i suoi lavori più noti si ricordano l’ Opera di Dresda e il Politecnico federale di Zurigo, nonché la partecipazione alla risistemazione del Ringstraße di Vienna. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 8 Posizione: 22

  7. O’Brien Beatrice
  8. Beatrice O’Brien è conosciuta soprattutto per aver sposato l’inventore Guglielmo Marconi. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 4 Posizione: 29

  9. Bellezza Dario
  10. Poeta italiano, tra le sue raccolte: Invettive e licenze, lodata da Pasolini, che definì Bellezza il miglior poeta della nuova generazione. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 9 Posizione: 28

  11. Munch, Peter Andreas
  12. Storico norvegese, zio del pittore Edvard Munch e celebre per i suoi studi sul suo paese natale. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: 19 Posizione: 15

  13. Rozat, Bartel
  14. Capitano dei bersaglieri, ha combattuto tra le file dei garibaldini ed è morto durante la difesa della Repubblica Romana nel 1849. Leggi di più

    Zona: 2 Fila: LUNGA LE MURA AURELIANE Posizione:
Istruzioni per leggere la posizione di una tomba

Tutte le tombe del Cimitero Acattolico possono essere localizzate attraverso i dettagli sulla posizione che si possono leggere all’interno di ogni singola scheda del defunto o scheda della tomba stessa.

La posizione si individua attraverso 4 dati fondamentali:

La Zona ( )

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

La Fila ( )

La Posizione ( )

 

 

La Zona ( )

Il cimitero Acattolico di Roma è suddiviso in 5 grandi Zone. Tutte le zone sono delimitate dai sentieri percorribili, pertanto sono molto facili da individuare.

Attenzione: Si ricorda che la Zona Antica essendo uno spazio non ordinato non rientra nei canoni di posizionamento validi per le altre zone, pertanto si dovrà fare riferimento esclusivamente alla mappa del percorso e alla foto per individuare la tomba.

 

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

Il riquadro è strettamente correlato alla Terza Zona del cimitero.

Questa zona è suddivisa in 4 quadranti numerati come visibile in questa mappa.

Soltanto le tombe presenti nella terza zona avranno il riquadro indicato nelle informazioni di posizione.

In tutte le altre tombe il campo che indica il riquadro sarà vuoto/non visibile.

Si ricorda che per individuare qualsiasi tomba è sempre possibile fare riferimento alla mappa del percorso e alla foto nelle schede dei percorsi.

 

 

 

La Fila ( )

Le tombe nel cimitero sono disposte per la maggior parte su file ordinate.

Fanno eccezione la Zona Antica e le tombe disposte lungo le mura, ad esempio gli ossari.

Per contare il numero di fila è necessario fissare come riferimento la parte inferiore del cimitero. Il cimitero acattolico infatti si estende su una leggera pendenza (tranne la zona Antica che è piana ma essa non presenta una divisione in file).

La prima fila sarà sempre quella al livello più basso rispetto le altre.

Una volta individuata la prima fila sarà facile contare tutte le altre.

 

 

La Posizione ( )

Serve per individuare la tomba all’interno della fila di riferimento.

La posizione si individua contando le tombe da sinistra verso destra.

Il conteggio deve essere effettuato partendo sempre dall’estremità sinistra della zona dove si trova la tomba.

 

 

 

Menu