Rothwell, Richard

Informazioni di Posizione

Zona 2
Riquadro
Fila 16
Posizione 20
Guarda la posizione Link
Esplora il sepolcro Tomba Rothwell, Richard

Non sai come leggere la posizione? CliccaQui.

Descrizione generale

Richard Rothwell è stato un pittore irlandese la cui opera più famosa è il ritratto, unico esistente, di Mary Shelley. Dopo il successo iniziale come ritrattista a Dublino e Londra, Rothwell trascorse tre anni, dal 1831 al 1834 in Italia, ma al suo ritorno in Inghilterra non riuscì a ristabilire la sua precedente reputazione. Visse a Roma e qui morì a causa di una febbre. Joseph Severn, che lo aveva conosciuto durante il soggiorno degli anni Trenta, si occupò del suo funerale e della sepoltura.

Richard Rothwell’s portrait of Shelley was shown at the Royal Academy in 1840, accompanied by lines from Percy Shelley’s poem The Revolt of Islam calling her a “child of love and light”.

 

Informazioni anagrafiche


Rothwell, Richard nasce a Athlone, Irlanda, il 20/11/1800. Di professione Pittore la sua data di morte è il 08/09/1868. Viene sepolto presso questo cimitero nel 1868. 

Dettagli aggiuntivi


Note su questo defunto:

Sposato con Rosa Marshall.

Istruzioni per leggere la posizione di una tomba

Tutte le tombe del Cimitero Acattolico possono essere localizzate attraverso i dettagli sulla posizione che si possono leggere all’interno di ogni singola scheda del defunto o scheda della tomba stessa.

La posizione si individua attraverso 4 dati fondamentali: La Zona, Il Riquadro, La Fila e La Posizione.

 

La Zona ( )

Il cimitero Acattolico di Roma è suddiviso in 5 grandi Zone. Tutte le zone sono delimitate dai sentieri percorribili, pertanto sono molto facili da individuare.

Attenzione: Si ricorda che la Zona Antica essendo uno spazio non ordinato non rientra nei canoni di posizionamento validi per le altre zone, pertanto si dovrà fare riferimento esclusivamente alla mappa del percorso e alla foto per individuare la tomba.

 

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

Il riquadro è strettamente correlato alla Terza Zona del cimitero.

Questa zona è suddivisa in 4 quadranti numerati come visibile in questa mappa.

Soltanto le tombe presenti nella terza zona avranno il riquadro indicato nelle informazioni di posizione.

In tutte le altre tombe il campo che indica il riquadro sarà vuoto/non visibile.

Si ricorda che per individuare qualsiasi tomba è sempre possibile fare riferimento alla mappa del percorso e alla foto nelle schede dei percorsi.

 

 

 

La Fila ( )

Le tombe nel cimitero sono disposte per la maggior parte su file ordinate.

Fanno eccezione la Zona Antica e le tombe disposte lungo le mura, ad esempio gli ossari.

Per contare il numero di fila è necessario fissare come riferimento la parte inferiore del cimitero. Il cimitero acattolico infatti si estende su una leggera pendenza (tranne la zona Antica che è piana ma essa non presenta una divisione in file).

La prima fila sarà sempre quella al livello più basso rispetto le altre.

Una volta individuata la prima fila sarà facile contare tutte le altre.

 

 

La Posizione ( )

Serve per individuare la tomba all’interno della fila di riferimento.

La posizione si individua contando le tombe da sinistra verso destra.

Il conteggio deve essere effettuato partendo sempre dall’estremità sinistra della zona dove si trova la tomba.

 

 

Menu