Armstrong, Thomas Knox

Informazioni di Posizione

Zona V
Riquadro
Fila 11
Posizione 22
Guarda la posizione Link
Esplora il sepolcro Tomba Armstrong, Thomas Knox

Non sai come leggere la posizione? CliccaQui.

Descrizione generale

Thomas Knox Armstrong nasce il 13 luglio 1797 a Drumglass nella contea Tyrone. È il terzo figlio del reverendo William Jones Armstrong di Termonfeckin e di sua moglie Margaret Tew di Dublino. Riceve la sua educazione alla Dungannon School e al Trinity College di Dublino dove viene ammesso nel 1822. Sposa Catherine Frances il 17 settembre 1833 a Termonfeckin, seconda figlia di Wallop Brabazon di Rath House, ed ha con lei 2 figli:
Jane Rebecca Armstrong, nata il 29 aprile 1835, e Catherine Diana Lucinda Armstrong, nata il 25 gennaio 1839.

Ha ricoperto la carica di giudice di pace e ha vissuto a Fellows Hall in Killylea, nella contea di Armagh in Irlanda.

Thomas Knox Armstrong viene ricordato per aver affittato Fellows Hall, Killylea dal 1835 al 1838 da suo cugino appartenente alla famiglia Stronge.
Successivamente prende in affitto anche la proprietà di Elm Park, sempre in Killylea. Nel 1839 viene infatti descritto, prossimo alla sua morte, come “di Elm Park”, che deve aver preso in affitto dalla famiglia Blacker-Douglas.

Nel 1839 si reca in Italia per tentare di curare la sua malattia ma muore a Roma, il 13 gennaio 1840. Viene sepolto nel Cimitero Protestante, dove è ricordato da un monumento.

La sua volontà portò a una controversia in Cancelleria tra suo fratello e la sua vedova che non fu risolta fino a un decreto nel 1850. La sua vedova morì a Oban (Argylls), il 31 agosto 1871.

Informazioni anagrafiche


Armstrong, Thomas Knox nasce a Dungannon, Contea Tyrone, Irlanda, il 13/07/1797. Di professione giudice di pace la sua data di morte è il 13/01/1840. Viene sepolto presso questo cimitero nel 1840. 

Dettagli aggiuntivi


Note su questo defunto:

Istruzioni per leggere la posizione di una tomba

Tutte le tombe del Cimitero Acattolico possono essere localizzate attraverso i dettagli sulla posizione che si possono leggere all’interno di ogni singola scheda del defunto o scheda della tomba stessa.

La posizione si individua attraverso 4 dati fondamentali: La Zona, Il Riquadro, La Fila e La Posizione.

 

La Zona ( )

Il cimitero Acattolico di Roma è suddiviso in 5 grandi Zone. Tutte le zone sono delimitate dai sentieri percorribili, pertanto sono molto facili da individuare.

Attenzione: Si ricorda che la Zona Antica essendo uno spazio non ordinato non rientra nei canoni di posizionamento validi per le altre zone, pertanto si dovrà fare riferimento esclusivamente alla mappa del percorso e alla foto per individuare la tomba.

 

Il Riquadro* ( ) *valido solo per la Zona Terza

Il riquadro è strettamente correlato alla Terza Zona del cimitero.

Questa zona è suddivisa in 4 quadranti numerati come visibile in questa mappa.

Soltanto le tombe presenti nella terza zona avranno il riquadro indicato nelle informazioni di posizione.

In tutte le altre tombe il campo che indica il riquadro sarà vuoto/non visibile.

Si ricorda che per individuare qualsiasi tomba è sempre possibile fare riferimento alla mappa del percorso e alla foto nelle schede dei percorsi.

 

 

 

La Fila ( )

Le tombe nel cimitero sono disposte per la maggior parte su file ordinate.

Fanno eccezione la Zona Antica e le tombe disposte lungo le mura, ad esempio gli ossari.

Per contare il numero di fila è necessario fissare come riferimento la parte inferiore del cimitero. Il cimitero acattolico infatti si estende su una leggera pendenza (tranne la zona Antica che è piana ma essa non presenta una divisione in file).

La prima fila sarà sempre quella al livello più basso rispetto le altre.

Una volta individuata la prima fila sarà facile contare tutte le altre.

 

 

La Posizione ( )

Serve per individuare la tomba all’interno della fila di riferimento.

La posizione si individua contando le tombe da sinistra verso destra.

Il conteggio deve essere effettuato partendo sempre dall’estremità sinistra della zona dove si trova la tomba.

 

 

Menu