Bicentenario della morte di John Keats

Estimatori di tutto il mondo ricordano la morte di John Keats nel 1821 e di Percy Bysshe Shelley l’anno seguente.
Cento anni fa, la Keats- Memorial Association, organizzò degli eventi alla Keats-Shelley House e presso la tomba.

A presiederli, i suoi responsabili a Roma – Robert Underwood Johnson, Sir Rennell Rodd e Harry Nelson Gay – e Kenneth Grahame, autore del classico Il vento tra i salici, fu invitato a tenere un discorso. La cerimonia presso la tomba si tenne alle 11:00 del 25 febbraio 1921. Due mesi dopo, lo scrittore francese Henri Buriot-Darsiles la visitò e vi trovò corone di alloro della Città di Roma e della Royal Society for Literature, fondata un anno prima della morte di Keats.

Per una strana coincidenza, una piccola casa d’aste di Berna ha recentemente offerto un dipinto ad olio intitolato “La tomba di Keats, Roma” (John McGuigan mi ha gentilmente avvertito). È firmato “C. Earle”, presumibilmente Charles Earle (1831-1893), membro del Royal Institute of Painters in Water Colour. A differenza di altri dipinti della tomba, l’artista ha scelto la “veduta classica” del Vecchio Cimitero, mettendo in risalto la lapide in lontananza, che appare perciò più vicina di quanto non sia nella realtà. Un biancore illumina la lapide quasi godesse di un’aura speciale. In primo piano, un pastore con il suo gregge la guarda ammirato.

Earle realizzò una serie di acquerelli di scene romane, e quei pochi che sono datati spaziano dal 1863 al 1884. In questo dipinto a olio, la lapide di Severn è accanto a quella di Keats e, attraverso l’interruzione del muro perimetrale, si vede la piccola lapide di Arthur Severn nella posizione originale davanti alla tomba del padre. Il dipinto dev’essere perciò successivo al 1882, un lavoro tardo nella vita dell’artista. All’asta di Berna non è riuscito ad attirare altri offerenti, e ora si trova a Roma.

Nicholas Stanley-Price

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserisci un indirizzo email valido.
You need to agree with the terms to proceed

Menu